Il portale di informazione sanitaria per scegliere consapevolmente secondo la voce di chi ha vissuto il lato del "pigiama" e non quello del "camice"

E' una branca della medicina che si occupa della prevenzione, della diagnosi e del trattamento delle allergie caratterizzate da ipersensibilità verso particolari sostanze, e delle malattie ad esse correlate.

E' una branca specialistica della medicina che studia le malattie umane mediante esame macroscopico degli organi o microscopico dei tessuti e delle cellule.

Studia l'anatomia e le patologie che colpiscono i vasi sanguigni e quelli linfatici. Tra le patologie che colpiscono i vasi arteriosi ci sono l'aneurisma, l'aterosclerosi e la dissecazione dell'aorta, la trombosi e l'embolia. Tra quelle che colpiscono i vasi venosi ci sono le vene varicose, l'insufficienza venosa cronica e la trombosi venosa, mentre i vasi linfatici sono interessati principalmente da casi di linfedema primario o secondario.

La cardiochirurgia è una branca della medicina che si occupa della chirurgia del cuore e dei vasi sanguigni ad esso collegati. Gli interventi cardiochirurgici più frequenti, eseguiti nell'adulto, consistono in: sostituzione (con protesi biologiche o meccaniche) o riparazione delle valvole cardiache (aortica, mitralica, tricuspidalica, raramente la valvola polmonare) in seguito a malattie infettive (endocardite), congenite (es. Dotto di Botallo pervio, S. di Marfan) e degenerative.

Si occupa dello studio, della diagnosi e della cura (farmacologica e/o invasiva) delle malattie cardiovascolari acquisite o congenite. Chi si occupa di tale branca della medicina, come medico specialista, viene chiamato cardiologo. Oltre che della cura delle malattie cardiovascolari, scompenso cardiaco, anomalie del ritmo, il cardiologo si occupa della prevenzione cardiovascolare e della riabilitazione del paziente sottoposto ad intervento di rivascolarizzazione.

La chirurgia generale è una specializzazione chirurgica che si concentra soprattutto sugli organi della cavità addominale, come per esempio l'intestino, quindi l'esofago, lo stomaco, il colon, il fegato, la cistifellea e spesso si occupa anche della tiroide e delle ernie.

E' una disciplina medica e chirurgica specializzata nella diagnosi e cura delle malattie che colpiscono la bocca, mascella, mandibola, naso, cavità orbitarie.

La chirurgia plastica e plastico-ricostruttiva, (dal greco plastikos, ossia 'plasmare', 'modellare') è una branca della chirurgia che si propone di correggere e riparare i difetti morfologico-funzionali o le perdite di sostanza di svariati tessuti (cute, sottocute, fasce, muscoli, ossa, ecc.) sia congenite, che secondarie a traumi, neoplasie, malattie degenerative, chirurgia oncologica. Le tecniche fondamentali più utilizzate sono rappresentate dagli innesti e dai lembi.

La chirurgia toracica è una branca della chirurgia che si occupa di interventi su polmoni e altre grosse formazioni intratoraciche quali: esofago, trachea, grossi bronchi.

E' una branca della chirurgia che ha come obiettivi terapeutici arterie e vene e utilizza tecniche di riparazione, di derivazione, di sostituzione e di rimozione.

Interventi di piccola chirurgia che prevedano 1-2 giorni di degenza post-operatoria (ad es. piccole ernie, CPRE, cisti, lipomi etc)

La dermatologia (dal greco derma, pelle) è la branca della medicina che si occupa della pelle e dei tessuti connessi (peli e capelli, unghie, ghiandole sudorifere ecc.). La dermosifilopatia studia invece le malattie cutanee associate a malattie sessualmente trasmissibili. La dermatologia comprende molti aspetti sia medici che chirurgici; ad esempio la terapia chirurgica dei tumori cutanei (compresa la chirurgia micrografica di Mohs), la chirurgia laser, la terapia fotodinamica, ecc

Svolge la sua attività nel settore dell'alimentazione e della nutrizione clinica, intesa come strumento di prevenzione e terapia

E' una branca della medicina interna che si occupa del sangue e degli organi che compongono il sistema emopoietico. L'ematologo studia le cause, la diagnosi, il trattamento, la prognosi e la prevenzione delle malattie del sangue. Lo studio delle malattie del sangue è strettamente correlato allo studio di forme cliniche maligne quali leucemie e linfomi. Il settore interdisciplinare che si occupa di queste forme cliniche è definito oncoematologia.

Branca della medicina (nefrologia) che si occupa della pulizia del sangue da quelle scorie potenzialmente dannose nei pazienti con insufficienza renale, quindi con disfunzione acuta o cronica dei reni.

L'Endocrinologia è quella branca della Medicina che si occupa di diagnosi e terapia delle malattie delle ghiandole endocrine, cioè di quegli organi e tessuti che producono ormoni. In tal senso l'attività clinica riguarda malattie a grande diffusione, come il diabete mellito e le patologie tiroidee, fino a malattie relativamente meno frequenti, che possono interessare altre ghiandole (ipofisi, surrene, paratiroidi, etc.).

Branca della ginecologia che si occupa delle problematiche legate alla fecondazione assistita e ai disturbi della fecondazione più frequentemente legati al sesso femminile ma anche a quello maschile.

Branca a cavallo tra la patologia medica e quella chirurgica. Si occupa di metodiche mini-invasive inerenti esofagogastroduodenoscopia, rettocolonscopia, eventuali biopsie endocavitarie.

Mirato all'inquadramento clinico-genetico ed alla consulenza genetica per persone con (sospetta) malattia genetica e per le loro famiglie.

Branca della medicina interna e con la quale spesso si confonde e si sovrappone vista l'aumentata aspettativa di vita e l'età media dei pazienti ANZIANI degenti nei reparti di medicina interna.

Il reparto di Ginecologia si occupa della prevenzione, della diagnosi e della cura delle patologie ginecologiche

L'ustione è una lesione dei tessuti tegumentari causata dall'esposizione del tessuto stesso a fonti termiche,sostanze chimiche,sorgenti elettriche o radiazioni.Le ustioni che interessano solo il primo strato di pelle sono definite «superficiali o di 1° grado»; quando il danno penetra in alcuni degli strati sottostanti, la lesione è denominata «a spessore parziale o di 2° grado»; se invece l'alterazione coinvolge tutti gli strati della cute, si classifica «ustione a tutto spessore o di 3° grado».

L'immunologia si occupa delle difese contro le infezioni e delle funzioni fisiologiche del sistema immunitario (e dei suoi componenti) sia durante una malattia che in condizioni di salute così come delle malfunzioni del sistema immunitario stesso (malattie autoimmuni, ipersensibilità e trapianti).

Rientra nel campo della fisiopatologia e clinica delle malattie infettive. Gli specifici ambiti di competenze clinica riguardano la semeiotica funzionale e strumentale, la metodologia clinica e la terapia in infettivologia, parassitologia, micologia e virologia clinica e delle malattie sessualmente trasmissibili, ivi compresa l'HIV e la fisiopatologia diagnostica e clinica delle malattie a prevalente diffusione tropicale.

Si occupa dell'assistenza alla donna durante la gravidanza, il parto ed il puerperio

E' la definizione dell'attività professionale esercitata dal medico di famiglia (medici di medicina generale). La Medicina Generale è la branca della medicina che si occupa in modo specifico e specialistico di medicina di comunità, cure primarie e gestione delle patologie croniche sul territorio.

E' quella branca della medicina che utilizza sostanze radioattive (radiofarmaci) in diagnostica e in terapia. Le metodiche diagnostiche consistono nello studio della fissazione di un radionuclide legato a una molecola carrier, che "mima" l'attività metabolica di un tessuto o si fissa a quest'ultimo mediante l'interazione con opportuni recettori.

E' una branca della medicina interna che si occupa di malattie renali. Il nefrologo studia il rene dal punto di vista anatomico, fisiologico e ne studia le malattie. Esso si occupa inoltre di ipertensione arteriosa e dei disordini dell'acqua e degli elettroliti corporei. La nefrologia si occupa inoltre di assicurare il supporto sostitutivo renale mediante dialisi ai pazienti con insufficienza renale acuta o cronica.

E' una specializzazione di pediatria che consiste nella cura medica dei neonati, specialmente delle malattie neonatali e delle nascite premature. È una specialità che si attua in ospedale, ed è di solito praticata nelle unità di cura intensiva neonatale.

E' una branca della medicina che si occupa particolarmente dei problemi legati a malattie del cervello, della colonna spinale e dei nervi, anche quelli periferici, procedendo alla terapia chirurgicamente.

E' la branca specialistica della medicina che studia le patologie del sistema nervoso centrale (cervello, cervelletto, tronco encefalico e midollo spinale); del sistema periferico somatico (radici e gangli spinali, plessi e tronchi nervosi) e del sistema nervoso periferico autonomo (gangli simpatici e parasimpatici, plessi extraviscerali e intraviscerali).

(Sinonimo di oftalmologia e di oftalmoiatria) è la branca della medicina che si occupa di prevenzione, diagnosi e terapia sia medica sia chirurgica delle malattie dell'apparato visivo, ovvero dell'occhio e dei suoi annessi, della correzione dei vizi refrattivi (vizi di rifrazione o ametropia) e delle patologie visive correlate.

E' quella branca della medicina che si occupa della prevenzione, della diagnosi e della terapia medica e chirurgica delle patologie che colpiscono denti, gengive, ossa mascellari (mascellare superiore e inferiore o mandibola), articolazioni temporo-mandibolari (ATM), ghiandole salivari, tessuti neuro-muscolari e mucose orali.

E' la branca specialistica della medicina che concerne lo studio e il trattamento dei tumori.

E la disciplina medica che studia l'apparato locomotore e le sue patologie. È una branca iperspecialistica della chirurgia che si occupa del trattamento sia chirurgico che non chirurgico dei problemi del sistema locomotore. Esso comprende: ossa, articolazioni, legamenti, tendini, muscoli, nervi. Oltre a questi, specialmente nei traumi, si è recentemente per necessità aggiunto il trattamento dei tessuti molli, per cui è stato coniato il termine di chirurgo ortoplastico.

L'ostetricia è una specializzazione della medicina che si occupa dell'assistenza alla donna durante la gravidanza, il parto ed il puerperio. Essa studia le normali modificazioni che avvengono all'interno del corpo femminile durante i nove mesi della gravidanza, durante le fasi del parto e durante il puerperio, l'immediato periodo dopo il parto. Si occupa inoltre di tutte le condizioni patologiche che possono insorgere a carico della madre e del sistema feto-placentare.

E' la disciplina specialistica che si occupa del trattamento medico e chirurgico delle patologie dell'orecchio, del naso, della faringe, della laringe, del cavo orale e delle altre strutture correlate della testa e del collo, tra cui anche il trattamento chirurgico alla tiroide e paratiroidi, nonché quello medico e chirurgico alle tonsille e alla ghiandola parotide, la più grande ghiandola salivare; tratta anche la patologia del nervo facciale.

E' una branca della medicina che si occupa dello sviluppo psicofisico dei bambini e della diagnosi e terapia delle malattie infantili.

E' quella branca della medicina che studia le malattie dell'apparato respiratorio. La pneumologia è una branca della medicina interna.

Il Pronto Soccorso è un reparto operativo dell'ospedale dove vengono trattati i casi di emergenza e vengono prestate le prime cure

La Psichiatria è la branca specialistica della medicina che si occupa dello studio, della prevenzione, della cura e della riabilitazione dei disturbi mentali. La Psicologia è la disciplina che studia il comportamento e la mente, attraverso lo studio dei processi psichici, mentali e cognitivi nelle loro componenti consce e inconsce, attraverso l'uso del metodo scientifico e/o appoggiandosi ad una prospettiva soggettiva intrapersonale.

Il termine reumatismo trae spesso in inganno, in quanto la sua comprensione non è immediatamente associabile ad un organo o apparato specifico: trae la sua origine dal greco ῥεῦμα (rhèuma) nel significato di scorrimento, nell'intenzione di descrivere un ipotetico meccanismo di malattia legato allo scorrimento, al fluire di "umori" patologici in grado di determinare un processo morboso.

E' un reparto ospedaliero specializzato nella gestione del paziente affetto da patologia cardiaca acuta (sindrome coronarica acuta, scompenso cardiaco acuto e cronico refrattario, aritmie ipercinetiche e ipocinetiche minacciose …) che richieda un costante monitoraggio dei parametri vitali. Utilizzata soprattutto dopo interventistica cardio-vascolare.

E' un ramo di di attività caratterizzato dalla multidisciplinarietà al servizio dei pazienti le cui facoltà neuromotorie sono irreversibilmente compromesse in seguito a un trauma. Le diverse specialità coinvolte sono: Anestesia e Rianimazione, Radiologia, Chirurgia vertebrale, Neurochirurgia, Neurologia e Neurofisiologia, Neuro-urologia, Chirurgia plastica, Chirurgia generale, Medicina, Recupero e Riabilitazione Funzionale, in modo tale da seguire il paziente dal trauma al reinserimento attivo.

E' una branca specialistica medica e chirurgica che si occupa delle patologie a carico dell'apparato urinario maschile e degli organi genitali maschili esterni.