telefonia 5 G e salute

Come funziona e che effetti ha sulla salute il 5G:  attraverso una rete di antenne che viaggeranno ad una velocità minima di 3.6 GHz fino ad arrivare ad una velocità di 27.5 GHz contro i 900 MHz attuali; nell’immaginario collettivo maggiore è la velocità, maggiori sono i pericoli perché verranno emesse onde di grandezza millimetrica (da qui il termine di onde millimetriche). Sfatiamo questa leggenda metropolitana, in realtà maggiore è la frequenza, minore è la capacità di penetrare i tessuti della pelle e con una energia insufficiente a causare danni al sistema immunitario al contrario dei raggi UV o quelli X; teniamo anche presente che l’unione europea ha posto in  2 W/kg (watt per chilo) il limite massimo del Sar  (Specific Absorption Rate)consentito per le emissioni dei cellulari, onde evitare ogni effetto termico e  nessun cellulare si è avvicinato ai limiti imposti dalla legge. Anche l’Istituto Superiore della Sanità ha sottolineato che le potenze del 5G avranno un impatto inferiore a quelle attuali; nelle sperimentazioni che  sono state fatte sui roditori, ci sono stati aumenti irrilevanti di tumori ed anzi alcuni di questi poveri animali che si sacrificano (sia pure inconsapevolmente) per noi è stata rilevata una mortalità inferiore rispetto a quelli che non erano stati “irraggiati”; ma qualcuno insiste col dire che il 5G ha contribuito alla pandemia del coronavirus (visto che tanto peregrino il titolo non è). Per cui il sillogismo “più antenne, più malattie” non è assolutamente logico.

Approfittando del fatto che le istituzioni pubbliche non hanno fatto tutto  quello che avrebbero dovuto fare in materia di verifica della sicurezza, i complottisti ne hanno approfittato, tra questi Oasi sana che  ha riportato tesi di sedicenti scienziati che mettono in guardia dal 5G, ma verificando sui siti anti fake vengono etichettati come bufale per i riferimenti errati o inesistenti menzionati.

In conclusione, prendiamo l’accortezza di parlare al cellulare attraverso le cuffie, con il filo e non con il blue toot, perché sono quelli che hanno maggiore pericolosità e godiamoci il fatto di avere finalmente raggiunto il punto G ……. Pardon, il 5G